Villa Giorgia


Villa Giorgia

Giorgia Villa (Ponte San Pietro, 23 febbraio 2003) è una ginnasta italiana, membro della società Brixia di Brescia e della squadra nazionale di ginnastica artistica, con cui ha vinto una medaglia di bronzo ai Campionati mondiali di Stoccarda 2019. Nel 2017 ha partecipato alla realizzazione della serie su YouTube "Fate", che racconta della storia di Giorgia ma anche di altre ragazze che come lei hanno scelto di seguire la ginnastica artistica.

Carriera Senior

2019: Europei, Mondiali


Giorgia Villa ai Campionati Europei 2019

Partecipa poi alla seconda tappa di Serie A a Padova, dove gareggia solo a parallele ed ottiene 14,850, contribuendo nuovamente alla vittoria della Brixia.

Viene poi convocata per i Mondiali di Stoccarda insieme a Asia D'Amato, Alice D'Amato, Elisa Iorio, Desiree Carofiglio e Martina Maggio

Il 22 dicembre 2019 viene annunciato che Giorgia Villa, insieme alle compagne di squadra vincitrici della medaglia di bronzo ai mondiali, entrerà a far parte del Gruppo sportivo delle Fiamme Oro.


2020: Serie A, Coppa del Mondo

Partecipa alla prima tappa di serie A, con la Brixia, a Firenze, ma gareggia solo a parallele e trave (a causa di un lieve dolore al piede), dove ottiene rispettivamente 15,250 e 14,600. Viene poi convocata per l'American Cup, prima tappa di coppa del mondo della stagione 2020 che si terrà il 7 marzo 2020.

Il 22 febbraio partecipa alla seconda tappa di Serie A ad Ancona. Giorgia sale su tutti e quattro gli attrezzi 

svolgendo un ottimo doppio avvitamento al volteggio e presentando la nuova coreografia al corpo libero; cade invece alle parallele e alla trave. Al termine della gara la Brixia vince la seconda tappa con quasi 10 punti di distacco sulla seconda classificata.

Il 7 marzo partecipa all'American Cup. Svolge un buon doppio avvitamento al volteggio che le frutta 14,300 punti e la colloca in terza posizione; alle parallele asimmetriche cade dal giro in cubitale e si ferma a 12,733; alla trave cade dal raccolto avvitato e totalizza 12,533; infine, al corpo libero, dopo aver stoppato la prima diagonale, mette le mani a terra dopo aver eseguito lo tsukhara e si ferma a 11,933. Termina quindi la gara in settima posizione con 51,532 punti (su 12 atlete totali) nonostante sia caduta da tre attrezzi su quattro.